Riparte la corsa alle armi atomiche?

ICAN LANCIA UN ALLARME: riparte la corsa agli armamenti atomici ?
(fonte:  http://www.icanw.org/action/the-inf-treatys-definitive-collapse-dawn-of-a-new-nuclear-arms-race/ )

Traduzione provvisoria.

Oggi, 2 agosto 2019, i governi degli Stati Uniti e della Russia hanno mancato una scadenza preoccupante: la fine del periodo di preavviso di sei mesi iniziato quando entrambi i paesi hanno annunciato il loro ritiro dal Trattato INF all'inizio di quest'anno.

Premio Nobel per la Pace 2017 ICAN - Campagna internazionale per l'abolizione delle armi nucleari - deplora l'irresponsabile distruzione del Trattato INF e invita gli Stati Uniti e la Russia a:

     difendere il diritto internazionale, compreso il diritto internazionale umanitario;
     avviare colloqui urgenti per ripristinare la conformità e attuare pienamente il trattato INF;
     fare tagli più profondi nei loro arsenali;
     e spianare la strada alla sicurezza senza nucleare aderendo al Trattato multilaterale delle Nazioni Unite sul divieto delle armi nucleari (TPNW), che è stato negoziato e adottato da oltre i due terzi dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2017.

L'ICAN invita inoltre i leader di tutte le nazioni responsabili a intensificare per porre fine alle armi nucleari, aderendo senza indugio al trattato delle Nazioni Unite sul divieto delle armi nucleari (TPNW). Questo trattato, adottato nel 2017, proibisce del tutto le armi nucleari, comprese tutte le attività connesse, e fornisce a tutte le nazioni un chiaro percorso per porre fine alle armi nucleari. Ad oggi, il Trattato ha 70 firmatari e 24 dei 50 Stati Parte richiesti per la sua entrata in vigore. I paesi che prendono sul serio il loro impegno per il disarmo nucleare dovrebbero aderire al TPNW il prima possibile.

Cos'è il Trattato INF e cosa è cambiato dal suo collasso?

 Il trattato INF del 1987 è stato il primo accordo tra Russia e Stati Uniti che ha eliminato intere categorie di armi nucleari. Per oltre 30 anni, entrambe le parti hanno concordato l'eliminazione di tutti i missili balistici e da crociera lanciati a terra nucleari e convenzionali con gamme comprese tra 500 e 5.500 chilometri. Al culmine della Guerra Fredda, il Trattato INF ha vietato ed eliminato oltre 2.600 della classe più destabilizzante di missili a raggio intermedio, allontanando così il mondo dall'orlo della guerra nucleare e dando il via a ulteriori tagli profondi nei due più grandi nucleari arsenali.

Il crollo segue mesi di disaccordi pubblici tra i due stati in merito alle accuse secondo cui la Russia avrebbe violato il Trattato INF e sullo sfondo di una nuova corsa agli armamenti nucleari. Quando gli Stati Uniti hanno presentato il previsto ritiro dal Trattato INF il 1 ° febbraio 2019, il Presidente Vladimir Putin ha risposto in natura annunciando che la Russia stava sospendendo il rispetto del Trattato, e nel giugno 2019 entrambe le Camere del parlamento russo hanno votato a sostegno di questa mossa.

Con il crollo del Trattato INF, gli Stati Uniti e la Russia sono ora liberi di costruire e dispiegare questa categoria di armi, che sarebbe in linea con la loro apparente determinazione a dare il via a una nuova corsa agli armamenti nucleari. Si prevede che solo gli Stati Uniti spenderanno 1,2 trilioni di dollari nei prossimi 30 anni per mantenere e modernizzare il proprio arsenale esistente, e ci sono state indicazioni che le società produttrici di armi nucleari si stiano preparando a costruire armi nucleari in grado di colpire entro una gamma compresa tra 500 e 5500 km. il collasso del Trattato INF è una perdita significativa che mette a rischio il mondo - e in particolare l'Europa -.

Tags: Guerra

Stampa Email