incontro
LA CRISI ECOLOGICA
venerdì 15 marzo ore 18,00
Piano-Terra, via Diaz, 71 - Vittorio Veneto

Il concetto di "Crisi ecologica" è centrale nell'attività della redazione di Piano-Terra che si propone di partecipare e contribuire al ripensamento delle categorie di "ecologia" e "socialismo". Questo lavoro, riscontrabile nei vari articoli pubblicati su piano-terra.net, sarà al centro dell'incontro che si terrà il 15 marzo con relazioni e riflessioni su crisi ecologica e conflitti.

All'incontro parteciperanno anche Luigi Pellizzoni, docente di Sociologia dell’ambiente e del territorio all’Università di Pisa e Salvo Torre, docente di geografia presso l'Università degli Studi di Catania.

L'attuale struttura della produzione di merci, a causa della sua dipendenza intrinseca dai pesticidi, dalla petrolchimica, dalla produzione di energia elettrica nucleare e da carbone, e del trattamento che riserva agli habitat esterni - come fossero territori di sua proprietà - tende a massimizzare la tossicità complessiva della produzione e a favorire la distruzione accelerata degli habitat, creando problemi di sostenibilità ecologica di gra lunga superiori all'effetto entropico generale. [...] I costi pagati dall'ambiente si ripercuotono sull'economia in moltissimi modi imprevedibili, secondo quella che Engels ha definito "la vendetta della natura", che segue ogni "conquista umana della natura".
da La legge assoluta, generale del degrado ambientale nel capitalismo di John Bellamy Foster (1992)

La crisi ecologica, inscindibilmente intrecciata con la crisi sociale, si va sempre più approfondendo, minando le basi su cui poggiano gli equilibri naturali del Pianeta e le condizioni di vita, o addirittura di sopravvivenza, dell’umanità.
da Crisi ecologica e crisi della politica di Marino Ruzzenenti (2018)


IMPORTANTE
I posti disponibli sono 20. Prenotatevi, scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.