Cinema e Ambiente: al via la Quinta edizione

Cinema e Ambiente "batte il cinque"!

Martedì 6 febbraio inizia la quinta edizione di Cinema e Ambiente.

L'appuntamento è alle ore 21.00 al Cinema Multisala Verdi di Vittorio Veneto.
Grazie al contributo ricevuto dagli sponsor della rassegna, le prime quattro serate saranno ad ingresso libero e gratuito, mentre le quattro successive avranno un biglietto d'ingesso di 5 euro.


Come per le passate edizioni, la nostra attenzione è stata rivolta soprattutto al festival Cinemambiente di Torino, importante appuntamento internazionale del documentarismo ambientale. Cinque degli otto documentari che vedremo quest'anno sono stati premiati o hanno riscosso l'interesse della selezione torinese.


Con i piedi per terra, che ha ricevuto la Menzione speciale Legambiente, aprirà la rassegna, Plastic China è il vincitore del Premio Asja. Energy, miglior documentario internazionale, mentre Dusk Chorus è il vincitore del Premio CiAI, miglior documentario italiano. A questi si aggiungono Footprint e The Age of Consequences, che affrontano cruciali tematiche globali come la disuguaglianza alimentare, il cambiamento climatico, le ondate migratorie ed i conflitti internazionali.


La tartaruga rossa, un poetico film d'animazione del belga Dudok de Wit, La principessa e l'aquila, starordinaria storia di una ragazzina mongola e Visages, Villages, un viaggio nella Francia rurale della (quasi) novantenne, ma sempre giovane, Agnès Varda in compagnia del fotografo JR, sono gli altri tre imperdibili film e documentari che vi proponiamo.

In mezzo, l'importante appuntamento del 27 febbraio al Teatro Lorenzo Da Ponte, che vede l'Associazione Cinema e Ambiente collaborare con l'Università Ca' Foscari di Venezia. Ospite, Salvatore Settis, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa, che parlerà di Costituzione e paesaggio, il paesaggio nell'ordinamento costituzionale italiano.

Seguiteci, per più approfondite informazioni, su: facebook.com/cinemaeambiente/

Stampa Email